Home-Chi_Siamo_01_ELE1553

Piccolo mondo antico. C’era una volta un piccolo diverso, dove non si aveva tutto a portata di mano e le azioni quotidiane erano lente e faticose. Era un mondo fatto di lavoro duro, legato alla terra che veniva amata e trattata come una madre perché inscindibilmente legata al destino degli uomini. Un mondo fatto da persone e da poche cose, in cui purtroppo si moriva per mancanza di adeguata assistenza medica ma, contemporaneamente, esistevano cure di prevenzione tramandate grazie alla saggezza popolare. Un mondo fatto di famiglie allargate, in cui la vita veniva accolta come un avvenimento speciale. I bambini erano cresciuti un poco da tutti perché esistevano la vera amicizia, le reti di buon vicinato e il mutuo soccorso. Si mandavano i figli a scuola con la responsabilità e la speranza in un futuro migliore. Gli insegnanti erano guide fondamentali, autorità riconosciute e rispettate che vivevano il proprio lavoro come una missione. Un attaccamento al valore del proprio mestiere che si poteva riscontrare in tutte le altre professioni, dalla più semplice alla più prestigiosa, perché il lavoro era preso con grande serietà. Era un mondo semplice e con meno risorse economiche, senza smartphone, automobili, ristoranti e vacanze esotiche. I rapporti umani erano la vera ricchezza.

E oggi?

Oggi, a dispetto del progresso scientifico e del miglioramento delle condizioni di vita, stiamo colpevolmente compromettendo l’equilibrio naturale e sociale della nostra terra. Che il segreto per andare avanti meglio di così sia ricominciare e tornare al passato? Non proprio. Guardare al passato per imparare da esso, però, è forse un imperativo categorico. Il passato è memoria e avere memoria significa agire con più consapevolezza e avere a disposizione più saggezza per affrontare il futuro.

Ecco perché L’Isola che non c’è e le professioniste dell’associazione Filo Verde hanno scelto di unire le forze, condividendo le competenze, nel rispetto della natura ma guardando e utilizzando al meglio il progesso. Cosa faremo? Seguiremo i consigli impartitici dai nostri nonni adeguandoli alla modernità.

Qualche esempio della nostra attività?

L’incontro “E….state OK! Nutriamoci bene” che si terrà martedì 30 maggio nei locali della nostra scuola (via della Colombella, 109 – Palestrina). L’appuntamento è alle 17.30 con la biologa nutrizionista Emanuela Ferrari. Ci parlerà dei benefici del sole, dell’importanza della vitamina D e della necessità di seguire una dieta ricca di frutta e verdura di stagione.

L’anno scolastico sta volgendo al termine, ma la nostra filosofia vi accompagnerà sempre, anche il prossimo anno scolastico per il quale stiamo raccogliendo le iscrizioni.

Viva la vita secondo natura! Viva L’Isola che non c’è!