Molto spesso ai nostri bimbi non piace la frutta. Per fare in modo che imparino a mangiarla allora, potrebbe esserci di aiuto provare a tornare un po’ bambini noi. Attraverso ciò che a loro piace fare di più, giocare, possiamo far conoscere e apprezzare alcuni cibi che difficilmente riusciamo ad inserire nella loro alimentazione.

Diamo alla merenda un tocco di colore, creatività e allegria… sarà più facile trasformarla in un momento divertente, di scoperta, di gioco e non di costrizione. La frutta, dal sapore dolce e dai colori brillanti, prende la forma di personaggi, animali o oggetti che più ispirano la loro fantasia: invece di disegnare con una matita, facciamolo utilizzando della frutta fresca e la Gioco merenda ha inizio!

Ecco quello che ci serve realizzare il Micio Fragolone e i suoi topini:

fragole fresche, qualche mandorla, gocce di cioccolato, delle formine e… tanti ‘’grammi’’ di fantasia! Un’idea semplice ma coinvolgente e spiritosa, che potrete realizzare insieme ai vostri bambini! Ma prima: Occhio all’ingrediente!

Bimbi, sapete che la fragola in realtà è un falso frutto? Quello che noi consideriamo il frutto, è in realtà il contenitore dei veri frutti: i semini piccolissimi di color giallo-bruno, posti sulla superficie.

Secondo la leggenda, le fragole erano consumate specialmente nel periodo delle festività in onore di Adone, il dio della bellezza. Alla morte di Adone, la bella dea Venere, che ne era innamorata, pianse per l’accaduto, ma le lacrime, cadute a terra, si trasformarono in tanti piccoli cuori rossi, le fragole.

Dolci, rosse, succose, ricche di sostanze preziose per il benessere nostro e dei nostri cuccioli, rinforzano le difese immunitarie, sono uno dei frutti più amati dai bambini, stiamo parlando delle fragole. Oltre agli zuccheri facilmente assimilabili e ai sali minerali, come potassio, fosforo, calcio e ferro, le fragole sono ricche di vitamina C, A, e B e importanti per la salute dei nostri occhi, mantengono le ossa forti e sane, sbiancano i denti e sono ricche di fibre!

Fate attenzione a scegliere un prodotto biologico, per evitare la presenza di pesticidi e lavatele accuratamente poiché, crescendo a contatto con il terreno, possono trattenere microrganismi.

Le fragole vanno introdotte nell’alimentazione del bambino dopo il primo anno di età e sotto indicazione del pediatra, perché possono essere causa di fenomeni allergici. E’ bene in ogni modo evitarne il consumo quando non completamente mature. Ora tocca a voi! Fate largo alla fantasia per preparare la vostra merenda super giocosa!